Perchè prendere integratori

Pubblicato da G&G ITALIA il

    • Oltre 20 anni di ricerca hanno mostrato gli effetti positivi dell'assunzione di integratori alimentari.
    • Mentre una dieta varia e ricca di nutrienti è vitale al 100% per sostenere una vita sana, a volte non è sufficiente.
    • Le carenze nutrizionali colpiscono almeno 2 miliardi di persone a livello globale.
    • Le esigenze nutrizionali di ognuno di noi sono uniche come i nostri corpi.

     

    È fondamentale ottenere prima di tutto una dieta ricca di nutrienti ben bilanciata. Tuttavia, la ricerca continua a mostrarci che spesso questo non è sufficiente e che dobbiamo integrare vitamine e minerali per evitare carenze.

    Siamo tutti individui con esigenze diverse, mangiare cibo integrale, una dieta varia e le quantità raccomandate di frutta e verdura a volte possono ancora non essere sufficienti, tuttavia la maggior parte delle persone non soddisfa nemmeno questi criteri di base. Una tipica alimentazione occidentale non fornisce nutrienti adeguati per impedire carenze nutrizionali.

    Il potere nutritivo degli alimenti diminuisce a causa dell’eccessivo sfruttamento agricolo, cottura degli alimenti e il tempo che intercorre dalla raccolta al consumo effettivo.

     

     

    Alcune persone faticano a digerire e ad assimilare i nutrienti dal cibo per motivi genetici o a causa di malattie. 

    Sappiamo che le carenze possono portare a malattie come il cancro, il diabete e malattie cardiache. Abbiamo bisogno di macro e micronutrienti affinché il corpo umano svolga funzioni metaboliche e studi sulla popolazione mostrano che, come minimo, 2 miliardi di persone in tutto il mondo soffrono di carenza di micronutrienti.

    Le donne in gravidanza e i bambini in crescita sono i più a rischio di carenze alimentari, questo perché devono soddisfare non solo le loro esigenze di base, ma sono sottoposti anche a una richiesta più elevata e hanno bisogno di extra per la crescita e il sostegno allo sviluppo.

     

     

    La maggior parte di questo articolo parlerà solo delle vitamine e dei minerali di base nell'integrazione, tuttavia ne esistono molti altri. 

    In alcuni casi, l'assunzione dell'integratore può essere migliore dell'ingrediente alimentare. Un ottimo esempio è ovviamente la curcuma. Negli alimenti, la curcuma non è molto assorbibile, ma la curcumina concentrata e l'aggiunta di piperina possono aumentare enormemente l'efficacia e la biodisponibilità.

     

    Vitamina A

    La carenza di vitamina A è la principale causa di cecità infantile prevenibile.

    A volte, le preferenze alimentari personali possono incidere sul nostro fabbisogno. Ad esempio, una delle maggiori fonti di vitamina A è il fegato di manzo. Potresti pensare che la vitamina A, per un vegano, sia facile da ottenere a causa della sua abbondanza nelle carote, nelle patate dolci e in altre verdure, ma non è necessariamente così. Le fonti vegetali di vitamina A contengono solo precursori sotto forma di carotenoidi che devono essere convertiti in retinolo. Il retinolo è biodisponibile e quindi il corpo può usarlo.

    Hai bisogno di una grande quantità di alimenti contenenti carotene da convertire in retinolo. Ad esempio, dovresti consumare 2kg di carote per ottenere la stessa quantità di una porzione di fegato da 85g. Oltre a ciò, una parte enorme della popolazione in realtà geneticamente (gene BC01) non può assorbire la vitamina A. Poiché la vitamina A è liposolubile, è utile considerare il consumo di cibi contenenti grassi.

    L'OMS ha identificato che 250 milioni di bambini in tutto il mondo sono i più colpiti dalla carenza di vitamina A. La carenza può portare a cecità notturna, eventuale cecità, secchezza oculare, difetti di crescita e aumento delle infezioni. 

    A questo link trovare il nostro integratore di Vitamina A di alta qualità.

     

    Vitamine del gruppo B

    È un gruppo di vitamine idrosolubili che viene espulso piuttosto che immagazzinato.

    Tuttavia, il corpo ha bisogno di vitamine del gruppo B per convertire il cibo in energia, regolare gli ormoni, per la funzione cognitiva, la disintossicazione del fegato, la sintesi del DNA e molto altro ancora. Il tipico RNI (Reccommended Nutrient Intake - apporto nutritivo consigliato) per le vitamine del gruppo B è il seguente:

    Vitamina B1 – 1,1mg

    Vitamina B2 – 1,4 mg

    Vitamina B3 – 16mg

    Vitamina B5 – 6mg

    Vitamina B6 – 1,4 mg

    Vitamina B7 (biotina) – 50mcg

    Vitamina B9 (Folato) – 200mcg 

     

    Vitamina B12 – 25mcg

    È innegabile che la B12 sia la vitamina più importante per chi non consuma prodotti di origine animale. La B12 si trova solo nei prodotti animali o nei lieviti nutrizionali quindi per chi segue una dieta vegana o vegetariana, l'integrazione con la B12 è fondamentale. La vitamina B12 è necessaria per ridurre l'affaticamento e la produzione di globuli rossi.

    Molti disturbi neurodegenerativi come la demenza possono essere il risultato del deterioramento dei fogli di mielina (il tessuto che consente gli impulsi nervosi, che la vitamina B12 supporta).

    Quando cerchi di integrare la vitamina B12, cerca sempre prodotti che contengano le forme metilcobalamina, adenosilcobalamina o una combinazione di entrambe. L'assunzione di B12 in forma liquida o in polvere sotto la lingua può spesso essere il modo migliore per ottimizzare l’assorbimento. La vitamina B12 è necessaria anche in un processo di metilazione, processo che geneticamente il 70% della popolazione ha una ridotta capacità di svolgere.

    Le quantità di dose sopra descritte nell'RNI sono sufficienti per la vita ma non necessariamente per la crescita e non tengono conto di persone con carenze. 

    Dal punto di vista naturopatico, queste quantità sono considerevolmente basse.

     

    Abbiamo realizzato un integratore di Vitamina B di alta qualità, offrendo una gamma completa di vitamine del gruppo B essenziali. Questo prodotto è ideale per semplificare il processo di assunzione dei singoli integratori vitaminici B, puoi trovarlo qui

     

     

    Vitamina D

    "Esistono prove che un basso livello di vitamina D negli adulti e nei bambini più grandi, sia maschi che femmine, abbia implicazioni per la salute delle ossa: in particolare aumento del rischio di rachitismo e osteomalacia" (indagine nazionale sulla dieta e la nutrizione 2010-2015). è importante conoscere i propri livelli di vitamina D.

    La vitamina D è fondamentale per il sistema immunitario, il ricambio minerale osseo e il bilanciamento degli ormoni, essendo classificata come un ormone in sé. 

    Abbiamo bisogno di vitamina D3, fornita prevalentemente dalla luce solare e sintetizzata dalla pelle. Per ottenere la vitamina D3 di cui hai bisogno devi tener conto dell’ora del giorno, dell’esposizione della pelle e della località corretta. 

    L'integrazione di vitamina D è il modo migliore per assicurarti di averne abbastanza.

    Puoi sempre testare i tuoi livelli di vitamina D tramite un esame del sangue con 25-idrossivitamina D con il medico di famiglia o privatamente con un laboratorio. Da un punto di vista naturopatico, se i tuoi livelli sono inferiori a 80 nmol/L, potresti prendere in considerazione l'integrazione per raggiungere quantità adeguate.

    Come sempre, si prega di esprimere eventuali dubbi sulla propria salute con un operatore sanitario.

     

    Puoi scoprire il nostro integratore di Vitamina D3, composto da lichene naturale, a questo link

    È anche disponibile la nostra formula esclusiva D3 Plus, che include Vitamina D3, Calcio, Vitamina K2, Vitamina C e Magnesio.

     

     

    Ferro

    “Ci sono prove di anemia da carenza di ferro e basse riserve di ferro in una percentuale di donne adulte e ragazze più grandi. Ciò è in linea con i risultati delle precedenti indagini e ha implicazioni sulla salute per questi gruppi” (indagine nazionale su dieta e nutrizione 2010-2015). Secondo l'OMS, la carenza di ferro colpisce 1,5 miliardi di persone nel mondo. Di questi 141 milioni sono solo in Europa.

    Il ferro è principalmente associato all'anemia, e questo perché a livello globale l'anemia colpisce più persone di qualsiasi altro problema di salute.

    Il ferro è un minerale che deve essere bilanciato. Troppo o troppo poco ferro può causare danni al tuo corpo. Gli uomini corrono un rischio maggiore di sviluppare la tossicità del ferro rispetto alle donne a causa del ciclo mestruale di una donna. Altrimenti il ​​ferro rimane nel corpo, quindi se sospetti una carenza di ferro o prendi in considerazione l'integrazione, chiedi sempre consiglio e testa prima i livelli.

     

    Puoi scoprire il nostro integratore di Ferro di alta qualità qui

     

     

    Iodio

    La carenza di iodio è la principale causa di danni cerebrali prevenibili nei bambini. Lo iodio è necessario per la funzione tiroidea e per la crescita e lo sviluppo dei bambini. l'OMS ha scritto un articolo in cui esprimeva gioia per il fatto che sta per sconfiggere la carenza di iodio aggiungendo iodio al sale. Anche se questa è comunque una buona notizia, il sale da cucina non è salutare per il corpo umano. 

    Uno dei modi migliori per ottenere una buona fonte di iodio è attraverso le alghe come wakame, arame o kelp.

    Come con il ferro, lo iodio deve essere bilanciato. Coloro che soffrono di ipotiroidismo reintegrano lo iodio velocemente. Tuttavia, poiché la tiroide è l'unico tessuto del corpo ad assorbire lo iodio, è necessario controllare i livelli di iodio e consultare un medico poiché a volte lo iodio può trasformare un individuo ipotiroideo in un malato di ipertiroidismo.

     

     

    Magnesio

    La ricerca suggerisce che un sorprendente 80% della popolazione è carente di magnesio. Poiché il magnesio è responsabile di oltre 300 processi metabolici nel corpo, non possiamo permetterci di essere così poveri di un minerale così importante. È facile non rilevare la carenza di magnesio perché solo l'1% è immagazzinato nel sangue. Alcuni fattori possono favorire la carenza di magnesio come l'alcol, che compromette la capacità dei reni di conservare il magnesio. Il corpo conserva il magnesio sotto forma di siero sottraendolo a cellule e ossa, quindi i livelli sierici possono apparire normali anche in caso di carenza di magnesio. Il magnesio richiede sia l'ormone paratiroideo che la vitamina D per l'assorbimento. In teoria, le persone con bassi livelli di vitamina D o di ormone paratiroideo potrebbero essere a rischio di carenza di magnesio.

    Segni e sintomi che possono indicare una carenza di magnesio:

    - Contrazioni, tremori e crampi muscolari

    - Debolezza muscolare

    - Perdita di appetito

    - Fatica

    - Apatia

    - Depressione

    - Ansia

    - Osteoporosi

    - Alta pressione sanguigna

    - Aterosclerosi

    - Diabete

    - Insonnia

    - Asma

    - Aritmia

     

    Gli studi hanno dimostrato che una maggiore assunzione di magnesio è associata a un ridotto rischio di malattie cardiovascolari, bassi livelli di glicemia e insulina a digiuno e bassi livelli di magnesio sono associati all'osteoporosi nelle donne in menopausa. 

     

    Scopri il Magnesio Taurato G&G

     

    Conclusione

    Dall’ampia ricerca disponibile risulta quanto l'integrazione di acidi grassi, macro e micronutrienti sia importante per le persone per ridurre il rischio di sviluppare carenze che possono portare a malattie che alterano la qualità di vita.

    La scienza e le nostre conoscenze sugli alimenti e sul nostro corpo si stanno espandendo sempre di più e abbiamo molto da imparare. 

    Siamo tutti unici, per forme, dimensioni, abbiamo abitudini alimentari, stili di vita diversi e un corredo genetico individuale. Siamo tutti in un viaggio personale con la nostra salute e dobbiamo prendere le redini verso obiettivi di salute. Non dimenticare che l'alimentazione è solo un pezzo di un puzzle del benessere. 

    Se sei preoccupato per la tua salute, cerca sempre una consulenza professionale.


    Condividi questo post



    Articolo più recente →